Nuove specifiche Fatture Elettroniche dal 1.10.2020 (facoltative fino al 31.12.2020)

Si tratta di novità già state previste con un provvedimento del mese di febbraio di quest'anno. Riguardano principalmente:

.- la presenza di nuovi tipi di documento
.- più dettagli per la natura delle operazioni senza Iva  

 
Tali aggiunte vengono inserite nella logica delle precompilate 2021, cioè per consentire all'Amministrazione Finanziaria di fornire le bozze (la norma usa proprio questo termine) dei registri Iva, delle Lipe e delle dichiarazioni Iva precompilate.

Si tratta di bozze che tali rimmarranno. Infatti, l'Amministrazione Finanziaria nonostante il notevole sforzo, non potrà infatti acquisire tutte le informazioni attinenti al ciclo passivo per riuscire poi a dare dare risultati puntuali e corretti. La norma, in riferimento alle precompilate, parla di sistema sperimentale: sarà il contribuente a dovere modificare i modelli in modo che collimino con la situazione reale. Il problema riguarda il ciclo passivo: nelle precompilate l'Iva verrà considerata tutta detraibile, anche dove non lo deve essere. Quindi si tratterà di modelli precompilati inattendibili.