Esterometro entro il 28.2.2019 - sintesi

A decorrere dall’1.1.2019, al fine di monitorare le operazioni estere, è stato introdotto l’obbligo, a carico dei soggetti residenti, di trasmettere all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle cessioni di beni / prestazioni di servizi rese / ricevute verso / da soggetti non stabili in Italia (c.d. “spesometro estero”).

L’adempimento ha cadenza mensile e va effettuato entro l’ultimo giorno del mese successivo. Il primo invio scade il prossimo 28.2 e si riferisce alle operazioni di gennaio.

a comunicazione in esame non è richiesta per le operazioni documentate da:
.- fattura elettronica inviata al SdI;
.- bolletta doganale.

Siamo a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento.

Quesiti sulla fattura elettronica, nuovo indirizzo email

Per i vostri quesiti sulla fattura elettronica, abbiamo aperto il nuovo indirizzo email fe@studiofacchin.com che vi chiediamo di utilizzare in  modo da poter organizzare il nostro lavoro.

Il codice destinatario per chi riceverà le fatture elettroniche tramite i nostri servizi

Indichiamo di seguito il codice destinatario per chi ricevererà le fatture elettroniche dall'1.1.2019 tramite i servizi del nostro Studio. Siate chiari con i vostri fornitori, che tale codice va utilizzato a partire dall'1.1.2019, non prima.

 

Il codice destinatario per chi riceverà le fatture tramite il nostro Studio è USAL8PV

Il dott. Luca Facchin è a vostra disposizione per qualsiasi richiesta.

 

 

Indirizzo di destinazione della fattura elettronica e la comunicazione ai fornitori

L’invio e la ricezione della fattura elettronica, presuppongono  l’individuazione dell’indirizzo al quale il Sistema di Interscambio deve recapitare il file della fattura. Il destinatario può scegliere tra “Codice Destinatario” o indirizzo PEC. In assenza di entrambi i dati, la fattura elettronica è depositata nell’area autenticata dei servizi telematici del cliente destinatario sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate.

Fattura Elettronica: meglio la conservazione con Agenzia delle Entrate oppure con soggeti specializzati?

Oggi mi stavo arrovellando il cervello chiedendomi se fosse meglio sottoscrivere un contratto per la conservazione a norma delle fatture elettroniche, oppure aderire alla convenzione gratuita con l'Agenzia delle Entrate. Non riuscivo a valutare le due alternative e poi.... l'illuminazione! Allora ho fatto questo meme ;-)

Fattura Elettronica: 3 cose da tenere a mente /infografica

Tre cose da tenere a mente sulla fattura elettronica - la nostra infografica

Fattura Elettronica: Sportello.cloud e Sportello Fatture

Pubblichiamo di seguito un breve filmato degli strumenti che il nostro studio mette a disposizione per la fattura elettronica. Interessante al minuto 1:31 la possibilità per i clienti che emettono le fatture con il proprio gestionale di caricare massivamente le fatture per il successivo invio allo SDI.

 

PADOVA - la Camera di Commercio avvia la cancellazione delle PEC anomale.

PecRisulta che 2.700 aziende padovane abbiano in visura un indirizzo pec non valido perché errato o scaduto,  oppure non univoco (cioè attribuito a più soggetti).

I rimborsi spese ai dipendenti possono essere corrisposti in contanti

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro con la nota n.6201 del 16 luglio 2018, ha precisato che glianticipi di cassa relativi a spese che i lavoratori sostengono nell’interesse dell’azienda e nell’esecuzione della prestazione (es. rimborsi per spese di viaggio, vitto e alloggio) possono essere corrisposti in contanti.

Pagine

Abbonamento a Studio Facchin RSS