consulenza del lavoro

tenuta dei libri del lavoro e dei prospetti paga e contributivi
assistenza nelle ispezioni del lavoro e nelle vertenze dei lavoratori e sindacali


ATTENZIONE!!! E-mail truffa dell'Agenzia delle Entrate

L'Agenzia delle Entrate segnala che sono in corso tentativi di phishing a danno dei contribuenti. I messaggi di posta elettronica riportano nell’oggetto la dicitura “L'ufficio delle imposte d'italia ti avvisa del debito” e nel testo invitano a cliccare un link per prendere visione di una notifica.
Tali e-mail non provengono dall’Agenzia delle Entrate, sono un  tentativo di acquisire informazioni riservate dei destinatari.  

 

L'impatto del Coronavirus Covid-19 sui bilanci al 31.12.2019

L'insorgere dell'emergenza epidemica da Covid-19 costituisce fatto di rilievo avvenuto dopo la chiusura dell'esercizio al 31.12.2019. Tale fatto di rilievo, pur non impattando sui valori del bilancio, obbliga gli amministratori a dare un'adeguata informativa nella nota integrativa e nella relazione sulla gestione al bilancio al 31.12.2019.

Linee guida per la riapertura delle attività Economiche e Produttive

La Regione Veneto nel Bollettino Ufficiale N. 81 del 29/05/2020 ha pubblicato le Linee guida per la riapertura delle attività Economiche e Produttive predisposite dalla Conferenza delle Regioni.

Il 4 maggio lo Studio riaprirà ai clienti. Solo su appuntamento.

Si informa che dal 4 maggio lo Studio riprenderà il ricevimento dei clienti, solamente su appuntamento.  
Sarà consentito l'accesso ad una sola persona alla volta, solo se muniti di mascherina e guanti

Portate con voi una penna per la raccolta di eventuali firme.
Se avete la febbre superiore a 37,5°, siete pregati di annullare l'appuntamento.

NON RICEVIAMO LA CLIENTELA

Per raccomandazione delle autorità, non si riceve la clientela la quale in caso di necessità può telefonare al numero 049 805 65 77.

Ci scusiamo del disagio. Studio Facchin AP

 

I rimborsi spese ai dipendenti possono essere corrisposti in contanti

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro con la nota n.6201 del 16 luglio 2018, ha precisato che glianticipi di cassa relativi a spese che i lavoratori sostengono nell’interesse dell’azienda e nell’esecuzione della prestazione (es. rimborsi per spese di viaggio, vitto e alloggio) possono essere corrisposti in contanti.

Abbonamento a RSS - consulenza del lavoro